Attualità Ragusa

Riaprire l’ufficio turistico di piazza della Repubblica a Ibla, Morando: “Sono le cifre della scorsa estate a rilevare che si tratta di un servizio strategico e indispensabile”

E’ rimasto aperto, durante la scorsa estate, per una quarantina di giorni (dall’8 luglio al 19 luglio e per tutto il mese di agosto). Sono bastati, però, perché si realizzassero qualcosa come quattromila contatti circa (3.926 per l’esattezza). Segnale inequivocabile sul fatto che si tratta di una presenza che si rende assolutamente necessaria. E’ il consigliere comunale di Movimento Civico Ibleo, Gianluca Morando, a sottolineare il fatto che risulti indispensabile la riapertura dell’ufficio turistico comunale in piazza della Repubblica, a Ragusa Ibla. “Dopo questa prima esperienza positiva – afferma Morando – i locali sono stati chiusi per una serie di questioni tecniche, forse infiltrazioni, che hanno impedito di accogliere al meglio i visitatori. Davvero un peccato perché, lo rivelano i numeri, in così poco tempo è stato realizzato un numero talmente elevato di presenze da superare gli altri uffici turistici di Ragusa superiore e di Marina. Addirittura più di quanto fa, dati alla mano, Marina in un anno. Si tratta di cifre, tra l’altro, da cui emerge che la meta preferita dei turisti è proprio Ibla e quindi è opportuno riaprire l’ufficio turistico il prima possibile e potenziare il servizio affinché il visitatore reperisca tutte le notizie indispensabili per trascorrere al meglio la propria vacanza. Al contempo, non possiamo fare a meno di rilevare come la presenza di questo ufficio in piazza della Repubblica sia strategicamente ineccepibile, ponendosi come una sorta di porta d’ingresso al cuore del quartiere barocco. Luogo ideale per tutti coloro che sostano la propria auto a largo San Paolo”. Morando chiede, dunque, che l’ufficio possa essere riaperto destinando allo stesso alcuni dipendenti comunali, così come era accaduto nei mesi estivi scorsi. “E’ chiaro che, in questo periodo – afferma ancora il consigliere – le presenze vanno scemando ma ci si attende una impennata con il periodo natalizio per cui abbiamo il dovere di farci trovare pronti. Mi rivolgo, per questi motivi, al sindaco Piccitto affinché valuti l’opportunità di riattivare al più presto il servizio così da fornire risposte importanti ai numerosi visitatori del nostro territorio cittadino”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.