Attualità Evidenza Ragusa Vittoria

Giacchi e Cirnigliaro sospendono lo sciopero della fame

Angelo Giacchi e Giovanni Cirnigliaro hanno   sospeso lo sciopero della fame dopo aver incontrato il Prefetto, Annunziato Vardè,  che si farà portavoce dei problemi attinenti le aste giudiziarie a tutti i livelli istituzionali e di istituire e convocare in Prefettura due tavoli, uno con gli istituti di credito e l’altro con le forze dell’ordine per discutere delle stesse  problematiche. Il prefetto – riferiscono fonti dell’ufficio del governo – si e’ messo al lavoro per favorire un incontro fra Giacchi e gli istituti di credito. Si tratta di trovare una soluzione che consenta a Giacchi di pagare i debiti senza “regalare” quattro case, un garage e 150 mila metri quadri di serre con un ribasso d’asta del 40%.  Giacchi e Cirnigliaro sono stati convocati per mercoledì prossimo davanti la Commissione Bilancio all’ARS, saranno presenti anche le banche regionali IRFIS, CRIAS e IRCAC e la Serit. L’incontro servirà a valutare possibili soluzioni, come la sospensione delle aste giudiziarie,  per le aziende in difficoltà che, a causa della situazione debitoria.  A trovare e sostenere Giacchi e Cirnigliaro in Prefettura sono andati i i Senatori Venerina Padua e Giovanni Mauro, gli Onorevoli Vanessa Ferreri e Orazio Ragusa, l’assessore alla trasparenza e alla sicurezza del comune di Vittoria Piero Gurrieri e il sindaco di Ragusa Federico Piccitto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.