Attualità Vittoria

La Rosa, accelerare le procedure legate alla telesorveglianza

“Il vandalismo a Vittoria è diventato un fenomeno insopportabile. Non passa giorno senza che non si registri un nuovo episodio. Alla villa comunale, a piazza del Popolo, a Scoglitti, ovunque c’è qualcosa da danneggiare, si trova qualcuno disponibile a predisporsi in modalità distruttiva, così, giusto per fare qualcosa”. E’ quanto denuncia il consigliere comunale di Sviluppo Ibleo, Andrea La Rosa, parecchio allarmato per il reiterarsi di episodi che centrano la propria attenzione sui beni pubblici. “Non parliamo, poi – aggiunge – del fenomeno delle risse che, anche e soprattutto tra i giovani, sta assumendo contorni molto preoccupanti. Aggiungiamo, quindi, il vile atto intimidatorio ai danni dell’assessore Giovanni Caruano, a cui manifesto la mia solidarietà, e la rapina effettuata alla gioielleria di via Cavour, per fortuna sventata dall’intervento della polizia. Per non dire, poi, dei vari furti che si sono verificati nelle ultime settimane in varie abitazioni della nostra città. Ritengo che, a questo punto, il potenziamento del sistema di telesorveglianza diventi una priorità, una vera necessità per evitare che la situazione sfugga di mano. Sono certo che l’Amministrazione comunale non mancherà di valutare con la massima determinazione come su questo punto sia indispensabile, ora più che mai, accelerare nella maniera dovuta. Non possono esserci dubbi sul fatto che Vittoria non può risvegliarsi, ogni giorno, con il patema d’animo che la notte precedente sia accaduto qualcosa di grave al proprio patrimonio pubblico o, peggio ancora, ai cittadini. Dobbiamo darci una smossa e fare in modo che questo disagio arretri se non addirittura arrestarsi del tutto. Dobbiamo essere convinti che possiamo procedere tutti uniti, qui non si fa distinzione tra maggioranza e opposizione, per raggiungere l’obiettivo comune del benessere della nostra collettività. Attiviamo un occhio vigile su Vittoria. Facendo sentire l’autorevolezza e la forza dell’istituzione comunale”.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.