Cronaca Vittoria

Si cercano i figli della rumena uccisa

I carabinieri della Compagnia di Ragusa stanno cercando i figli della donna che, secondo le indagini fin qui condotte, ritengono essere il cadavere in avanzato stato di decomposizione rinvenuto gli ultimi giorni di settembre nei pressi dello stadio di Santa Croce Camerina. A portare sulla pista della donna rumena,il cellulare rinvenuto vicino al corpo, i militari hanno rintracciato e sentito le persone che avevano avuto gli ultimi contatti con quel telefono cellulare, tre agricoli d’origine rumena e un imprenditore agricolo santacrocese. Tutte le dichiarazioni convergono su una donna e in particolare l’ultima, resa da un rumeno domiciliato a Gela, avrebbe chiuso il cerchio fornendo un nome.  Con quel nome i militari hanno operato ricerche incrociate nelle banche dati scoprendo che una donna con tale nome era stata domiciliata in contrada Macconi del comune di Acate, dove vivrebbe ancora il figlio, sebbene non si riesca a trovarlo, ipotizzando che si sia trasferito altrove, forse su Vittoria. La donna avrebbe un altro figlio in Lombardia, di cui però non è stato possibile risalire al nome.
Le domande aperte sono tante, come mai nessuno ha segnalato la scomparsa? I figli hanno tentato di rintracciare la donna? Tanti dubbi che potrebbero trovare risposte nelle prossime ore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.