Cronaca Evidenza Scicli

In giro per le campagne con attrezzi da scasso in auto, fermati dai Carabinieri

I carabinieri della Compagnia di Ragusa e delle stazioni dipendenti la notte scorsa hanno portato a termine una vasta operazione di contrasto al crimine nella zone di  Santa Croce Camerina,  contrade di Castellana, Eredità e Pozzillo, nel comune di Ragusa a confine con quello di Scicli. I carabinieri delle stazioni di Marina di Ragusa e Santa Croce Camerina, sinergicamente e con il supporto del nucleo operativo e radiomobile di Ragusa e del Nucleo Cinofili di Catania, hanno svolto posti di controllo e posti di blocco sulle arterie più frequentate e hanno battuto le campagne sulle strade più periferiche che portano alle aziende agricole, insediamenti produttivi che  stanno subendo diversi furti di materie prime, concimi e attrezzature da lavoro.  Nelle campagne adiacenti il fiume Irminio è stata fermata un’autovetture che, alla vista dei militari, tentava di allontanarsi. A bordo sei persone, tutti giovani albanesi, ufficialmente braccianti agricoli e domiciliati a Santa Croce Camerina. Il conducente, confuso, prima afferma che stavano andando a Scicli a cena da un amico, poi si contraddiceva. Viene invitato a sottoporsi all’etilometro ma si rifiuta. Auto sequestrata e denuncia penale per lui, oltre a varie contestazioni al codice della strada per aver portato cinque passeggeri e per aver condotto l’auto con la patente sospesa dal Prefetto di Ragusa.

Gli albanesi vengono fatti scendere, sono senza documenti d’identità. Vengono perquisiti e viene perquisita la vettura. Da sotto i sedili e dai porta oggetti esce di tutto: una grossa cesoia per tagliare il ferro, due piedi di porco, un coltello serramanico, una torcia led, sei paia di guanti, tre passamontagna e tre cappellini da baseball. Vengono portati in caserma, fotografati e identificati. Sono infine stati tutti denunciati per porto di oggetti atti ad offendere e per la violazione delle norme sul soggiorno degli stranieri, che hanno sempre l’obbligo di portare con sé il permesso di soggiorno e un documento d’identità. Saranno altresì tutti proposti per il foglio di via con divieto di ritorno dalle zone di Marina di Ragusa e da Scicli, dove i sei stavano andando sicuramente a commettere crimini. Sono state perquisite, diverse abitazioni di personaggi sospetti, a Santa Croce, sono stati rinvenuti e sequestrati complessivamente cinque grammi di marijuana, undici grammi di hashish e due grammi di anfetamina, il tutto ovviamente sottoposto a sequestro. Sei persone sono state segnalate al Prefetto di Ragusa per possesso di sostanze stupefacenti.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.