Attualità

Formazione: “Ciapigate”, chiesto il rinvio a giudizio per 7 politici e manager

Sette richieste di rinvio a giudizio sono state presentate nei confronti degli imputati dell’inchiesta cosiddetta del “Ciapigate”, con riferimento all’ente di formazione regionale – il Ciapi – al centro di uno scandalo siciliano collegato all’erogazione di finanziamenti europei per progetti in realta’ poi mai portati avanti. I pm hanno dovuto serrare i tempi in vista della scadenza del 18 dicembre, giorno in cui – se non interverra’ prima il rinvio a giudizio – il manager Faustino Giacchetto sara’ rimesso in liberta’ per decorrenza dei termini di custodia.

Oltre a lui, che risponde di associazione per delinquere come capo e promotore, la proposta di processo riguarda anche l’ex presidente dell’ente di formazione della Regione Francesco Riggio, l’ex direttore dell’Agenzia per l’impiego Rino Lo Nigro, la moglie e la segretaria di Giacchetto, Concetta Argento e Stefania Scaduto, l’ex assessore regionale al Territorio Luigi Gentile e l’ex consulente della Regione ed esponente del Pid Domenico Di Carlo. La richiesta e’ firmata dai pm Alessandro Picchi, Pierangelo Padova, Sergio Demontis, Maurizio Agnello e Gaetano Paci. Nei prossimi giorni dovrebbe essere presentata un’altra richiesta, riguardante i Grandi eventi organizzati dalla Regione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.