Cronaca Santa Croce Camerina

Santa Croce, lite tra extracomunitari ed italiani

Ieri sera i carabinieri di  Santa Croce Camerina sono intervenuti in via Morana,  per un’aggressione da parte di alcuni giovani tunisini contro un gruppetto di ragazzi santacrocesi. Dalla ricostruzione dei fatti pare che un  gruppo di giovani abbia evidenziato nei confronti dell’altro un atteggiamento di prepotenza e sfida, con gesti provocatori, atteggiamento legato probabilmente ad accesi rancori maturati in precedenti dissidi. La situazione è subito degenerata quando alcuni giovani stranieri hanno iniziato a disturbare con apprezzamenti pesanti alcune ragazzine in transito, e da questo è scaturito un immediato intervento del gestore della pizzeria che li ha richiamati.  Successivamente un giovane straniero invitava uno dei ragazzi a seguirlo nel vicoletto, con la scusa di discutere e chiarire degli eventi accaduti il giorno precedente. Era una trappola perchè veniva  aggredito con un pugno al volto e diversi pugni al torace, facendolo cadere a terra, subito arrivavano in difesa gli amici e gli aggressori fuggivano. Sul posto una pattuglia di carabinieri e una di polizia municipale riuscivano ad identificare e accompagnare in caserma quattro aggressori, tutti tunisini, disoccupati, incensurati, di un’età compresa tra i diciassette e i diciannove anni. La lite ha però permesso di capire i motivi dell’alterco del giorno precedente, legato a pesanti apprezzamenti nei confronti della fidanzata di uno dei giovani italiani. L’aggressione di ieri sera sarebbe l’epilogo della vicenda con uno dei tunisini, sentitosi oltraggiato dalla sera precedente, che sarebbe andato in cerca di vendetta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.