Cronaca Evidenza Ragusa Vittoria

Indagini a Ragusa sulle aste giudiziarie, sequestrati documenti negli uffici di professionisti

Documenti sono stati sequestrati negli uffici di professionisti della provincia di Ragusa che operano nel settore delle aste giudiziarie. Gli atti sono stati acquisiti nell’ambito di un’indagine avviata da Guardia di finanza e polizia di Ragusa sulla prassi seguita per vendere all’asta beni pignorati. Si ipotizza un sistema di mediazione che avrebbe messo in contatto i debitori colpiti da pignoramento con i possibili acquirenti dei loro averi, per concordare una transazione e la rinuncia all’ acquisto. Si ritiene che il meccanismo potesse consistere nel disertate le prime convocazioni delle aste giudiziarie, per poi acquistare i beni con una svalutazione considerevole di quasi il 60/70% del reale valore. La questione delle aste giudiziarie a Ragusa e’ stata di recente portata alla ribalta dallo sciopero della fame attuato dall’imprenditore Giacchi e dall’ex consigliere comunale di Vittoria, Cirnigliaro, davanti alla prefettura.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.