Attualità

La Sicilia divora 18 miliardi l’anno grazie alla “malapolitica”, è ora di cambiare: tutti a Ragusa il 14 dicembre

“La Sicilia divora 18 miliardi l’anno di risorse drenandole dalla societa’ civile, grazie ad un mostruoso apparato messo in piedi dalla mala politica e dalla mala burocrazia, e’ un mostro dalle cento teste che non si sa a quali logiche risponda”. Lo afferma il deputato regionale del Megafono Antonio Malafarina parlando degli sprechi dell’apparato burocratico regionale, “dalle societa’ partecipate, un settore che ingurgita soldi ed e’ costantemente in perdita, alla formazione professionale, che ha destinato ben 440 milioni di euro per creare ricchezza e occupazione dei formatori, ma non per chi ha seguito i corsi”. Malafarina, assieme al capogruppo del Megafono Di Giacinto e i deputati Oddo e Dipasquale hanno presentato stamattina un programma di rilancio dell’economia dell’Isola che partira’ con una serie di conferenze,la prima a Ragusa il 14 dicembre, seguira’ Catania in data da stabilire. “E’ indispensabile -dice Malafarina- che Regione recuperi il carico fiscale dei siciliani, saranno pochi punti percentuali ma e’ un obiettivo da perseguire. Le spese di questo mostruoso apparato burocratico che e’ una macchina bloccata che blocca lo sviluppo della Sicilia e dell’Italia”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.