Attualità Modica

L’ex brigatista Adriana Faranda espone a Modica, “l’arte contro mia vita sbagliata”

Arte e polemiche per l’ex brigatista Adriana Faranda, che ha esposto a Modica, con ‘Curve di transizione’, galleria di immagini digitali, ideate e realizzate attraverso la rielaborazione creativa di ritratti fotografici del fotografo Gerald Bruneau. Per la 63enne originaria di Tortorici (Messina), e’ stata l’occasione per ripercorrere gli anni bui della sua militanza nelle Brigate Rosse, fino alla sua dissociazione, al carcere e all’amore per l’arte. “Quello per la fotografia e’ un amore frustrato – commenta – perche’ non avevo mai i soldi per comprare una macchina fotografica decente”. Poi ricostruisce alcuni aspetti della tragica fine del sequestro Moro: “Quando Paolo VI si rivolse a noi, chiamandoci uomini delle BR, si appellava alla nostra umanita’. In quanto rivoluzionari dovevamo esprimere una qualita’ diversa e non ci siamo riusciti”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.