Attualità Ragusa

Chiusa la piscina comunale di contrada Selvaggio, protestano i genitori. Marino: “Era questa la rivoluzione che la città di Ragusa si stava aspettando?”

“L’ultima dell’Amministrazione a cinque stelle. Chiusa la piscina comunale di contrada Selvaggio”. E’ quanto denuncia la consigliera comunale indipendente, Elisa Marina, dopo avere ricevuto, nel primo pomeriggio di oggi, le telefonate di lamentela di numerosi genitori che hanno accompagnato i propri figli nell’impianto affinché potessero regolarmente sostenere i corsi previsti. “E invece – chiarisce Marino – la piscina è chiusa per decisione della società che la gestisce. Ho cercato di capirne di più e da palazzo dell’Aquila mi è stato chiarito che si tratterebbe di una decisione presa dal Coni, a cui era stata affidata la gestione, che, proprio stamattina stessa, avrebbe presentato una lettera di rinunzia alla proroga tecnica decisa nei giorni scorsi dalle parti in causa. Per quanto sono riuscita a sapere, essendo scaduta la convenzione il 31 ottobre scorso, si sarebbe dovuto procedere con la firma del nuovo accordo in attesa della predisposizione del nuovo bando. Sono trascorsi 21 giorni, però, e di firma neanche l’ombra. Da qui la decisione del Coni di rinunciare. Risultato? La piscina è chiusa, le mamme protestano, i figli non possono allenarsi e proseguire i corsi di nuoto e l’impianto sportivo, che comunque a quanto mi dicono funzionava egregiamente, rischia di dovere fare i conti con l’incuria e con il degrado se l’apertura dovesse rimanere “congelata” per un po’ di tempo considerato che un nuovo bando per l’affidamento non si predispone dall’oggi al domani. Era questa la rivoluzione grillina che tutti i cittadini ragusani si aspettavano? In effetti, sta tutto cambiando. In peggio”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.