Cronaca Ispica Modica Ragusa Vittoria

Restituite ai familiari le salme delle vittime dell’incidente stradale a Ragusa

 Su disposizione del sostituto procuratore Gaetano Scollo sono state restituite ai familiari le salme delle vittime di ieri del tragico incidente stradale avvenuto sulla provinciale 13, in C.da Castiglione. A eccezione del cittadino di nazionalita’ tunisina, Magari Foudil di 28 anni, residente a Ispica di cui e’ stato disposto il prelievo del Dna per avere certezza della sua identita’. Si apprendono invece nuovi particolari sull’incidente stradale di ieri che ha provocato la morte di tre persone. Gina Runza, 35 anni, oltre ad essere al quinto mese di gravidanza, aveva addosso 5 grammi di cocaina che si era procurata verosimilmente a seguito di un viaggio-lampo a Vittoria. Si spiegherebbe cosi’ il tragitto compiuto dalla donna che, partita alle 8 da Ispica con regolare visto ottenuto dai carabinieri per recarsi a Ragusa per presenziare ad un’udienza al Tribunale di Ragusa, ha avuto il tempo di recarsi a Vittoria per entrare in possesso della cocaina per poi precipitarsi velocemente a Ragusa dove era attesa in Tribunale ma dove non e’ mai arrivata. Un viaggio che le e’ costata la vita e che ha finito per provocare quel terribile scontro frontale dove ha perso la vita anche il vittoriese Giuseppe Campailla, di 74 anni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.