Attualità Vittoria

Una targa nella villa comunale per la professoressa Nobile uccisa dal bidello Lo Presti

Una targa nella villa comunale di Vittoria per Gianna Nobile e per tutte le donne che hanno subito violenza, in occasione della Giornata internazionale contro la violenza sulle donne. Nobile e’ la professoressa di religione uccisa a scuola dal bidello Salvatore Lo Presti, il 14 giugno scorso. L’uomo, 69 anni, padre di cinque figli, bidello all’istituto comprensivo “Pappalardo” di Vittoria, ha ammazzato a colpi di pistola l’insegnante di religione Giovanna Nobile, 53 anni, sposata e madre di due figli,  perche’ se ne era invaghito e lei aveva sempre decisamente respinto le sue avance. La follia omicida si e’ consumata intorno alle 11. Lo Presti si e’ recato a scuola armato con la sua 7.65 regolarmente detenuta, e’ entrato nella sala segreteria dove si trovavano altri insegnanti, e ha fatto fuoco: quattro colpi di pistola, in rapida successione, due andati a segno all’addome. L’uomo e’ stato poi disarmato da un altro bidello. Mentre venivano prestati i soccorsi alla donna, l’omicida si e’ allontanato, ma e’ stato rintracciato poco dopo dai poliziotti ed e’ apparso in evidente stato confusionale. Giovanna Nobile, trasportata all’ospedale di Vittoria, e’ morta poco dopo mezzogiorno, malgrado un disperato intervento chirurgico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.