Attualità Comunicati stampa

Non si arresta la forza innovativa di Confeserfidi: avviato l’iter per la firma elettronica avanzata

Conferserfidi continua la sua capacità di innovazione al servizio dei clienti puntando con decisione sulle nuove tecnologie dell’informazione e della comunicazione.

Siglato l’accordo tra Confeserfidi, Vodafone S.p.A. e Namirial S.p.A.  con cui è partito il progetto di smaterializzazione dei documenti interni attraverso una soluzione di firma remota grafometrica.

L’adozione a pieno regime di questo processo porterà una serie di benefici tangibili, in termini di snellimento dei processi, di grande risparmio dei costi e soprattutto di qualità e di efficienza dei rapporti con i clienti, perché consentirà di mantenere digitale ciò che viene creato digitalmente, quindi di smaterializzare completamente l’intero processo e tutti i documenti sui quali è apposta la firma grafometrica.

“….la tecnologia e l’ICT vive crescite esponenziali e nell’era 3.0 non potevano esser da meno – spiega Andrea Spata, product manager di Confeserfidi- il mondo é mobile: non più carta e penna, ma tablet e penna, saranno questi gli strumenti che utilizzeremo per firmare documenti e sottoscrivere contratti con i clienti, , ma anche con banche ed assicurazioni….

Contestualmente, vengono evidenziati alcuni punti di forza: il fatto che la firma grafometrica è una firma elettronica avanzata; che il trattamento dei dati personali (biometrici) vengono trattati nel rispetto della sicurezza dell’individuo (anche se ulteriori misure di sicurezza dovranno essere adottate); che la firma è alquanto diffusa e “asseconda, indubbiamente, legittime esigenze organizzative della società”.

“…i vantaggi per i clienti – sottolinea Spata – derivanti dall’introduzione della firma digitale sono evidenti: maggiore velocità, possibilità per i soci di accedere direttamente ai servizi da casa senza dover recarsi presso le filiali, risparmio sui costi….”

Nella foto in allegato da sinistra:
Saro Puccia (resp. sviluppo nuovi prodotti Confeserfidi), Bartolo Mililli (A.D. Confeserfidi), Giovanni La Cagnina (Manager Unità Tecnica Modica Namirial S.p.A.),  Alfio Cutrufello (resp. commerciale sud Italia Vodafone) e Andrea Spata (Product Manager Confeserfidi).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.