Attualità

Sabato al Cataudella di Scicli si parlerà di “Giusto processo e costituzione”

Sabato 30 novembre 2013, alle ore 9:15, avrà inizio presso l’auditorium del Liceo “Q. Cataudella” di Scicli il progetto “Giusto processo e costituzione. I prodromi, la storia e l’attualità del processo penale e della funzione giurisdizionale”, organizzato dall’Istituto e dalla Camera Penale degli Iblei, Scuola di deontologia e tecnica del penalista “Giorgio Cassarino”. Si tratta intanto di una serie di seminari che coinvolgeranno gli alunni delle classi quinte dell’Istituto e che avranno carattere interdisciplinare: a partire dai riferimenti classici (la trilogia detta “Orestiade “ di Eschilo ed in particolare con la terza tragedia, “Le Eumenidi”, ed il processo a Oreste.) si costruiranno collegamenti tra letteratura, filosofia, teatro e processo penale, inteso anche come strumento attraverso il quale si cerca di disvelare una “verità”. La parte più propriamente tecnica giuridica tenderà ad offrire agli studenti i lineamenti generali del processo penale italiano ed in genere del processo accusatorio nei sistemi di democrazia liberale, le fondamentali nozioni di derivazione internazionale (Convenzione Europea dei Diritti dell’Uomo, CEDU, e Dichiarazione universale dei diritti dell’Uomo dell’ONU), nonché le delicate questioni della presunzione di innocenza, della custodia cautelare e della pena, con particolare riguardo al divieto di tortura, alle recenti raccomandazioni e minacce di sanzioni per l’Italia per il sovraffollamento delle carceri, ed alle finalità della pena. Sarà anche in tali ambiti affrontato la questione attinente le vittime del reato in rapporto al processo penale ed al sistema di garanzie e diritti degli imputati. L’obiettivo è quello di offrire ai giovani la possibilità di comprendere non solo le dinamiche del processo e le sue implicazioni sul complesso sistema dei Diritti dell’Uomo, ma anche la complessità della funzione giudiziaria sottoposta quotidianamente ad una semplificazione mediatica che ne snatura i caratteri di strumento necessaria in una moderna società liberale, democratica e nello Stato di diritto. In programma una serie di seminari con avvocati di chiara fama, anche di livello nazionale, docenti universitari, magistrati e esponenti di corpi speciali (es. RIS dei carabinieri), nonché un percorso teatrale che si concluderà con la “messa in scena” da parte degli studenti del processo a Oreste sulla base del testo classico adattato alla “rappresentazione” del processo penale attuale. Il seminario iniziale prevede il seguente programma: – Saluti del Sindaco di Scicli Dott. Francesco Susino. – Introduzione al Seminario: Avv. Bartolo Iacono, Foro di Ragusa. – Principi e caratteristiche del processo penale nella Costituzione (art. 111) e nelle carte internazionali (CEDI, Dichiarazione ONU): Avv. Michele Sbezzi, Foro di Ragusa. – Lettura di brani dell’Orestiade: curatore Avv. Giovanni Favaccio, Foro di Ragusa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.