Attualità

Sciopero forconi, il fronte non è compatto e i prefetti intanto intervengono con forza!

Il prefetto di Siracusa Armando Gradone, sulla base di quanto deliberato in sede  di conferenza interprovinciale delle autorita’ di pubblica sicurezza, su  espresse indicazioni fornite dal ministero dell’Interno, ha emesso un’ordinanza  di divieto di assembramento di persone e mezzi nei punti nevralgici della rete  stradale urbana ed extraurbana e nei siti industriali della provincia di  Siracusa ritenuti di particolare valenza ambientale. Pertanto il questore Mario
Caggegi, riscontrando che i presidi chiesti dal movimento dei Forconi  rientravano tra quelli vietati, ha notificato ai rappresentanti il divieto  assoluto di tenere qualsiasi forma di protesta dalle ore 22 del giorno 8
dicembre alle 24 del 13 dicembre. Ieri, peraltro, l’Aias aveva revocato il
fermo. “Il solo preannuncio dell’iniziativa di protesta – nota la questura di
Siracusa – gia’ ha suscitato in larga parte della popolazione e delle categorie
produttive della provincia una generalizzata preoccupazione. Pertanto, chiunque
contravverra’ al divieto, creando disagi ed intralci, ostruendo in qualunque
modo l’accesso ai caselli autostradali e in qualunque altro luogo di libero
transito, sara’ ritenuto penalmente e civilmente responsabile anche dei danni
arrecati”. Verranno quindi istituiti specifici servizi di osservazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.