Cronaca

I carabinieri trovano piante di Cannabis vicino diga di Santa Rosalia

I carabinieri di Ragusa hanno rinvenuto dieci piante di  cannabis indica denominata “Moby Dick”.  Le piante erano sistemata in contrada Iannacci, sopra il lago di Santa Rosalia, e sono state trovate a seguito della segnalazione di un passante.

La “Moby Dick”,  è molto apprezzata dai coltivatori, arrivando a fornire anche un chilo e mezzo di prodotto per pianta, con una crescita molto veloce e la possibilità di fornire ottimi risultati anche nella coltivazione al chiuso (garages, cantine, serre, ecc.). Altrettanto apprezzata dai consumatori per lo straordinariamente elevato contenuto in principio attivo, il tetraidrocannabinolo, che può arrivare al 21%.

Il caso rischia di rimanere irrisolto poiché nel corso dell’appostamento svolto dai militari non s’è presentato nessuno ad innaffiare le dieci piante. I carabinieri hanno pertanto deciso di rimuoverle e avviarle alla distruzione. La notizia non è stata resa pubblica subito (il rinvenimento infatti risale a diversi giorni or sono) poiché i carabinieri del NOR della Compagnia ragusana hanno cercato in ogni modo di risalire all’identità del o dei “coltivatori diretti” prima di rendere noto il sequestro. Purtroppo anche gli abitanti del piccolo borgo, interpellati in merito, non sono riusciti ad aiutare le indagini, sebbene avessero visto degli estranei aggirarsi in zona. Sono anche state mostrate loro decine di fotografie di soggetti noti alle forze dell’ordine per aver coltivato e/o spacciato marijuana, ma senza risultato.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.