Attualità

AccessHybla il primo incontro a Chiaramonte Gulfi – foto

Ieri su iniziativa delle associazioni MoVIS e QRBox Essere Scicli, sostenute dal Comune di Chiaramonte Gulfi, si è tenuto l’incontro proposto a quelli che dovrebbero diventare i principali partner del progetto AccessHybla, ovvero tutti i Comuni della Provincia, l’ASP, la Diocesi di Ragusa, quella di Noto e l’aeroporto di Comiso.
Il progetto AccassHybla rappresenta l’avere maggiore cura verso il mondo della disabilità in ambito turistico. Questo, oltre a sollecitare il rispetto delle normative vigenti in materia di accessibilità (L. n.13/89 e adeguamenti succ.), prevede innanzitutto un capillare censimento teso alla catalogazione di tutti i luoghi di pubblica fruizione della provincia iblea, secondariamente realizzare una guida turistica che indichi l’accessibilità di tutti i luoghi censiti. In tal modo, anche il turista disabile saprà orientarsi e, ovviamente, sarà incentivato a visitare il nostro territorio. Anche perché la suddetta guida sarà lo strumento che le agenzie turistiche potranno utilizzare per tracciare opportuni percorsi da proporre alla clientela con particolari esigenze, che ha bisogno di conoscere preventivamente le strutture accessibili, in modo da poter programmare il proprio tourist-plane, massimizzandone i benefici e riducendo al minimo gli inconvenienti.
Purtroppo all’appuntamento di oggi hanno partecipato, oltre alle due associazioni proponenti e al sindaco di Chiaramonte, soltanto un rappresentante dell’ASP7 e uno dell’associazione Sikelion. Tutti gli altri hanno deciso di disertare, nonostante sia chiaro che il progetto AccessHybla è l’occasione giusta per fare sistema tra i Comuni della provincia di Ragusa, al fine di sfruttare al massimo le potenzialità turistiche di ogni Comune, anche al di là delle relazioni col modo della disabilità, e di cogliere la grande opportunità rappresentata dall’aeroporto di Comiso.
Comunque, Sabato 28 dicembre, i rappresentanti delle associazioni QRBox e MoVIS, insieme al sindaco di Chiaramonte Vito Fornaro, presenteranno a Modica, in occasione del convegno dal titolo NUOVE OCCASIONI PER IL TURISMO SICILIANO DI QUALITÀ, il progetto AccessHybla. Convinti che la provincia di Ragusa sia pronta ad affrontare la sfida del turismo accessibile.

movis movis1

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.