Comiso Cronaca

Comiso, un rumeno si crede funambolo sui fili elettrici, arrestato

Un romeno di 27 anni, S.M., è stato arrestato dagli agenti di questo Commissariato di Polizia alle ore 20.30 del 25 dicembre, nel corso dell’operazione Natale Sicuro che ha visto presenti, al servizio della comunità comisana, due volanti di Polizia.

Una di queste, transitando per Corso Vittorio Emanuele, all’altezza di Via Curtatone è stata avvicinata da un gruppo di persone di nazionalità rumena che hanno chiesto aiuto agli agenti in servizio.

I tre hanno riferito di essere stati aggrediti da un loro connazionale, che, a dorso nudo e scalzo, in evidente stato di ubriachezza, si trovava seduto sulla parte esterna della balaustra di un terrazzino sito al secondo piano dell’abitazione di via Curtatone.Sotto lo sguardo incredulo degli operatori e dei suoi stessi connazionali, l’uomo si è lasciato scivolare sui fili della rete elettrica esterni all’abitazione e ha iniziato a camminarvi sopra come un funambolo, rischiando sia di precipitare sotto che di morire fulminato.

In questo modo, complice il suo peso che ha fatto abbassare i fili, ha raggiunto il primo piano.Si è chinato, ha afferrato i fili con le mani ed in questo modo è sceso a terra. Il tutto, mentre continuava ad inveire contro i connazionali. Una volta in strada ha tentato di scagliarsi contro i tre, suoi conoscenti, ma è stato bloccato dagli operatori. In preda ai fumi dell’alcool, l’uomo ha tentato di divincolarsi dalla presa, colpendo in particolare un Assistente di Polizia, cui i medici del Pronto Soccorso di Comiso hanno riscontrato un “trauma contusivo alla mano sinistra ed alla spalla sinistra”.

L’uomo, con non poche difficoltà, è stato quindi immobilizzato definitivamente e tratto in arresto.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.