Politica

33 voti a favore e 32 contrari, l’Ars boccia la proroga dei commissari delle province

L’Assemblea regionale siciliana ha affondato il disegno di legge del governo che prorogava di sei mesi il commissariamento delle Province. Con voto elettronico e’ stato approvato, con 33 voti a favore e 32 contrari, l’emedamento presentato dall’opposizione che sopprimeva il primo articolo del testo. Governo, che con Rosario Crocetta aveva parlato di “forti resistenze al cambiamento”, dunque, sconfitto. Forte tensione e urla Aula,  seduta sospesa dal presidente Giovanni Ardizzone per cinque minuti. Alla ripresa della seduta d’Ars il presidente Ardizzone ha spiegato che “siamo in sessione di bilancio e la questione puo’ essere ripresentata entro i primi di gennaio. Si tratta di un testo di proroga dei commissariamenti e si puo’ ancora rimediare”. “Si e’ bocciata una proroga – ha chiarito poi il presidente della prima commissione Antonello Cracolici – ma non la legge 7 che abroga le province”. Bisognera’ intervenire adesso o entro fine anno o nei successivi 45 giorni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.