Appuntamenti Attualità Scicli

Intense “emozioni” e grandi “domande” sono emerse nel corso dell’assegnazione della borsa di studio Dario Campo

Scicli. Assegnata la borsa di studio “Dario Campo”. La sala Falcone-Borsellino, all’interno di Palazzo Spadaro, non riusciva a contenere i numerosissimi partecipanti all’incontro che ha preceduto la premiazione. E’ il segno evidente che questa manifestazione, giunta alla quinta edizione, è molto sentita dai giovani e rappresenta un momento in cui i ragazzi sentono di “essere al centro”, percepiscono che ci si interessa di loro e rispondono con grande entusiasmo. “Vi ringrazio non solo per la borsa di studio ma anche per il messaggio e le emozioni che questa sera mi avete regalato”, così ha esordito Sara Carbone, la studentessa premiata. La presentazione di alcuni brani di grandi autori (tra questi Dante, Hermann Hesse), letti direttamente dai ragazzi, hanno aiutato a introdurre i lavori generando intense emozioni. Due video di una straordinaria attrice teatrale, Lucilla Giagnoni, ci hanno insegnato come “trovare la bellezza per uscire dall’inferno”, seguendo il filo comune che lega l’esistenza alla poesia, alla musica, all’arte e alla stessa matematica.  Si è parlato anche di attenzione per i giovani, di prevenzione, di sicurezza stradale. Ciò che però più ha colpito è la “testimonianza” silenziosa di una famiglia che riesce a vivere una circostanza difficile come il dolore generando “nuova vita” attraverso l’attenzione rivolta ai tanti giovani. Può un avvenimento tragico diventare motivo di speranza? Ci si chiede. La vita ci sfida più di qualunque altra cosa. Ci pone domande così potenti che esigono risposte all’altezza di quelle domande. La morte, è una circostanza dura e spiacevole, capace di far “saltare per aria” la nostra misura, ma può essere anche un modo per “testimoniare” che la vita, l’esistenza tutta, è potentemente altro rispetto al nulla : è uno straordinario viaggio. E’, per certi versi, il viaggio verso le origini e nel presente nel quale ci hanno introdotto i relatori Gianfranco Occhipinti  (Osservatorio astronomico di Catania) e Andrea Palazzolo (avvocato e docente alla Luiss).  Due ore di “silenzi” e grande attenzione dei partecipanti all’evento che hanno generato emozioni, domande e voglia di approfondire. Non è frequente parlare in questo modo con giovani e “catturare” questa attenzione, in un momento in cui l’’uomo sta gradualmente affrancandosi dalla paura del dolore fino ad arrivare a censurarlo o a esorcizzarlo. La conseguenza è che il rapporto con il destino viene eliminato ed esiste soltanto il presente in rapporto al presente. Troppi film, e anche libri, invitano a vivere l’istante in nome dell’istante, non per il bene o per la realizzazione o per il compimento, ma per vivere un semplice divertimento. Ci sono film, molto apprezzati dai giovani, ma anche da quella generazione di trentenni e quarantenni che con nostalgia vive il presente rimpiangendo l’adolescenza perduta o forse mai finita, che testimonia la cultura imperante di oggi: consuma tutto e subito e non farti domande scomode.  Non sono tanto importanti la strada e la meta cui essa conduce, quanto l’emotività, la suggestione e l’intensità del momento slegato completamente dal destino, dal bene, dalla realizzazione, dal compimento. «Vivi l’istante per l’istante» sembra essere l’imperativo categorico di oggi, in un superficiale carpe diem, che sprona in realtà a considerare come momenti forti solo il sabato sera, le feste, la notte e a considerare di poco conto tutto quanto è quotidianità e normalità. Diametralmente opposto il messaggio che Sabato è emerso a Scicli ed anche per questo dobbiamo ringraziare la famiglia Campo e soprattutto Dario che, in questo modo, riesce a donare speranza e a interrogarci sulle grandi questioni della vita.

 

Franco Portelli

3 2

Per chi vuole approfondire, inseriamo un bellissimo video. Big Bang – Teatro – Meravigliosa interpretazione di Lucilla Giagnoni. Poesia, fisica, matematica, fede, mescolare e interpretare tutto non è facile ma il filo comune che lega l’esistenza e forse anche questo, pochi artisti riescono a trasmettere questi passaggi, lei con grande emozione, decisamente c’è riuscita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.