Evidenza

Cataudella, conclusa la formazione per le lingue: 4 settimane a Londra per gli studenti

Scicli. Entro il mese di settembre , così come previsto, si sono conclusi all’Istituto Cataudella di Scicli,  i moduli formativi del Piano Integrato di Istituto che il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca ha autorizzato
l’espletamento dei progetti relativi alle azioni Cl “Interventi formativi per lo sviluppo delle competenze
chiave – Comunicazione nelle lingue straniere europee” rientrante nel Programma Operativo Regionale
Sicilia – Obiettivo Convergenza del F.S.E. 2007-2013 – 2007IT051P0003 F.S.E. Sicilia – annualità 2014-
codice progetto Cl FSE-2014-476.
Si trattava dei seguenti progetti, finanziati con fondi europei, destinati agli alunni dell ‘Istituto:
1. “Passport to Britain”: corso di lingua inglese a Londra, 80 ore in quattro settimane, per n. 15
alunni delle classi quarte.
2. “English? Ves, please”: corso di lingua inglese a Londra, 80 ore in quattro settimane, per n. 15
alunni delle classi terze.
I progetti si sono svolti nel mese di settembre.
Si è trattato di interventi finalizzati all’acquisizione di certificazione di Lingua inglese di livello P.E.T. Bl
for Schools. Certificazione Cambridge Ucles.
Dopo l’esperienza positiva realizzata negli scorsi anni scolastici, sempre grazie a fondi europei, in
riferimento ai quali sono stati approvati e realizzati interventi formativi che hanno permesso agli alunni dei
vari indirizzi dell’Istituto di Istruzione Superiore “Q. Cataudella” di Scicli di approfondire lo studio delle
lingue straniere presso Istituti linguistici in Inghilterra, sostenendo e superando l’esame finale per
l’acquisizione di certificazioni secondo il Quadro Europeo di Riferimento per le Lingue (QCERL), si è
ripetuta l’esperienza per gli alunni delle classi terze e quarte dell’anno scolastico 2013/2014, al fine di offrire
loro la possibilità di una esperienza di apprendimento della lingua Inglese direttamente a Londra rafforzando,
in tal modo, competenze altamente richieste ai fini dell’inserimento professionale.
La padronanza della lingua inglese costituisce, infatti, requisito essenziale per entrare a pieno titolo nella
sfera culturale e produttiva della società complessa e globalizzata di oggi. II contesto di full immersion in un
Paese straniero quale l’Inghilterra (e Londra in particolare) ha permesso agli alunni di consolidare e
perfezionare la propria formazione scolastica sviluppando, mediante l’apprendimento non-formale, realizzato
in luoghi diversi dai normali contesti fonnativi, il senso critico e forme di comportamento adeguate che
consentano di partecipare in modo efficace e costruttivo alla vita sociale e lavorativa.
L’integrazione tra le nozioni teoriche, esercitazioni pratiche ed analisi di case studies ha consentito di offrire
ai corsisti strumenti flessibili e personalizzati di apprendimento con lo scopo di sviluppare negli stessi
conoscenze e metodologie coerenti con le esigenze quotidj averso un apprendimento prevalentemente
basato sull’action learning

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.