Cronaca

Sylvie sarà seppellita in Tunisia

Sylvie Monja Ayed, la donna uccisa dal padre dopo un litigio, sarà seppellita in Tunisia. Il corpo di  Silvia è stato restituito ai familiari che hanno predisposto  il rimpatrio.

Questa mattina  la salma è stata caricata sul carro funebre che la trasferirà a Palermo, da lì in volo verso Roma e poi Tunisi, dove arriverà martedì mattina.

Ad attenderla  i familiari, la madre Vincenza, il marito Hichem e le tre figlie di 7, 13 e 14 anni insieme al fratello, che sono partiti in nave, già da due giorni per predisporre  quanto necessario alla sepoltura in patria. Altri parenti in Tunisia  stanno vicini ai familiari in questo delicato momento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.