Politica

Province, una nuova situazione transitoria, arriva Petralia

Da emergenza ad emergenza, le Province con i commissari in scadenza, rischiano di rimanere paralizzate, senza nessuno che “comandi”. Così per tamponare questa situazione, in attesa che ogni Assessore assuma il controllo del proprio assessorato, arrivano  dieci funzionari regionali che  affiancheranno i dirigenti ancora in servizio delle Province e così potranno firmare provvedimenti in qualità di commissario ad acta.
Si tratta di una soluzione, secondo il Governatore, dovrebbe mantenersi per  due o tre settimane. «Entro la prossima settimana – spiega Crocetta – pensiamo di poter approvare all’Ars la leggina per rinnovare i commissari. Poi spero che si possa dare priorità all’ultimo atto della riforma delle Province per far partire definitivamente i liberi consorzi».
Ecco i funzionari nominati a sostegno degli attuali Commissari: ad Agrigento va Vincenzo Lauro, a Caltanissetta Vincenzo Raitano, a Catania Sergio Azzarello, a Enna Francesco Riela, a Messina Girolamo Ganci, a Palermo Carmelo Messina, a Ragusa Giuseppe Petralia, a Siracusa Nicolò Lauricella e a Trapani Daniela Leonelli. Sono tutti funzionari dell’assessorato regionale Enti locali e formalmente vengono nominati «per due mesi o fino all’insediamento dei nuovi commissari».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.