Attualità

I soci della Banca della Contea dicono no all’accorpamento!

Facendo seguito alla proposta avanzata dai soci Giuseppe Curella e Francesco Rando nell’ultima Assemblea dei soci del 25.5.2014, si è costituito un Comitato dei Soci della BCC della Contea di Modica, al fine, non solo di vigilare sull’andamento della nostra Banca (si vuole sottolineare l’aggettivo nostra perché la Banca è di esclusiva proprietà dei Soci), ma anche di difenderne l’autonomia e impedire che essa venga svenduta o regalata a chicchessia, come si evince, secondo voci di corridoio, dall’offerta della BCC di Regalbuto, che noi riteniamo offensiva e lesiva della dignità dei Soci e del territorio.

Non lo permetteremo, costi quel che costi, perché è nostro preciso dovere salvaguardare questo che è un patrimonio dei 1.800 Soci e dell’intero territorio, in cui essa è profondamente radicata.
Il Comitato ha appreso con soddisfazione dall’intervista rilasciata dal presidente dimissionario dott. Vaccaro che la Banca è solida e stabile, che ha registrato una semestrale positiva e che si stanno avviando a soluzione molte delle criticità rilevate dall’ispezione della Banca d’Italia.
Il Comitato, pertanto, oltre a cercare di sensibilizzare tutti i Soci, intende mettere in atto ogni possibile iniziativa al fine di garantire l’autonomia della Banca e/o, in seconda istanza, di trovare una soluzione che salvaguardi gli interessi della base sociale, del territorio e di tutto il personale dipendente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.