Attualità

Ragusa, donati gli organi di una donna deceduta al “Civile”

Espiantati polmone, fegato, reni e cornee ad una donna ragusana, ricoverata presso l’U.O.C. di rianimazione dell’ospedale “Civile” di Ragusa dal 31 ottobre 2014.Dopo la constatazione di morte cerebrale, i familiari hanno acconsentito alla donazione degli organi della donna, B.B., di 48 anni.  L’Azienda di Ragusa si è immediatamente attivata, contattando il CRT (Centro Regionale Trapianti), per ricercare i potenziali accettori.

Ieri mattina, già alle 7, l’equipe dell’ISMETT di Palermo si è presentata all’U.O.C. di rianimazione dell’Asp. Le operazioni di espianto sono iniziate mezz’ora dopo.  L’equipe aziendale composta dai dottori Giuseppe Iuvara, medico legale, Luigi Rabito, direttore dell’U.O.C. Servizio di Anestesia e Rianimazione ed Emanuele Caggia, neurologo, ha effettuato l’accertamento di morte.  Hanno collaborato il dottore Adriano Denicola, dirigente medico U.O.C. Servizio di Anestesia e Rianimazione, per il mantenimento in vita della donatrice, ed il dottore Salvatore Tumino, dirigente medico U.O.C. Servizio di Anestesia e Rianimazione, per le attività connesse alla sala operatoria, durante l’espianto degli organi.  Sono stati espiantati: il fegato e il polmone avviati all’ISMETT di Palermo; due reni, inviati uno al Policlinico di Catania, l’altro all’Ospedale Civico di Palermo.
Le cornee, espiantate per ultime dal dottore Alessandro Legname dell’U.O.C. di Oculistica di Ragusa (presidio “M. P. Arezzo”), sono state destinate alla Banca delle cornee di Mestre.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.