Cronaca

Vittoria, campagne sicure, quattro le denunce

Controlli serrati nel corso della nottata appena trascorsa in tutta la giurisdizione della Compagnia di Vittoria, finalizzata a dare un giro di vite contro i reati predatori che si consumano nelle campagne del nostro territorio: 4 le persone denunciate, 1 veicolo recuperato e refurtiva per oltre 2.000 euro restituiti ai legittimi proprietari, e 12 le perquisizioni effettuate, tra personali, veicolari e domiciliari. Sono i risultati dei controlli su vasta scala che i Carabinieri, nell’ambito dei servizi straordinari di controllo predisposti in tutto il territorio ragusano dal Comando Provinciale, hanno portato a termine durante tutta la nottata, nelle città di Vittoria, Scoglitti e Acate.

Un’operazione che ha comportato il dispiegamento in tutta la giurisdizione di 12 pattuglie e di oltre 30 militari, in uniforme e in abiti simulati, finalizzata a reprimere i reati di natura predatoria, che più da vicino colpiscono gli onesti cittadini, specialmente nelle aree rurali attentamente monitorate dall’Arma: in tale ottica sono state organizzate perquisizioni mirate, frutto di prolungata attività di acquisizione di informazioni e di successivo riscontro operativo.
In tal senso la meritoria opera di prevenzione e repressione dei furti nelle zone agricole, portata avanti dai militari della Stazione di Acate ha permesso di perquisire un’abitazione in c.da Macconi e di rinvenire refurtiva per oltre 2.000 euro costituita da oggetti vari per l’arredo della casa, da servizi in porcellana a vasi e portaombrelli, a soprammobili di diversa fattura: a seguito degli accertamenti esperiti tutto il materiale rinvenuto è risultato oggetto di furto denunciato il 18.11.2014 presso la stazione di Acate da un impiegato del paese al quale, previo riconoscimento, sono stati restituiti. E’ scattata così la denuncia a piede libero per i due pregiudicati romeni che avevano tali oggetti, I. C., 45enne, e A. F., 33enne. Durante i controlli effettuati, i Carabinieri, intervenuti durante una rissa, hanno deferito in stato di libertà un altro rumeno, C. C. A., 21enne, che ha aggredito per futili motivi un connazionale di 27 anni, F. I., al quale aveva sfilato il portafoglio: il pronto intervento dei militari ha fatto in modo che si evitassero più gravi conseguenze e che la refurtiva, subito recuperata, fosse restituita alla vittima.
Le altre perquisizioni effettuate nella frazione di Scoglitti dai militari della locale Stazione hanno permesso di rinvenire nell’abitazione di un altro rumeno, C. A. G., 20enne un motorino Kimco People che, dopo la consultazione alle Banche Dati, è risultato rubato lo scorso 17 novembre e denunciato presso la Stazione di Scoglitti: il mezzo è già stato restituito all’avente diritto.
Le persone denunciate all’Autorità Giudiziaria, ognuno per la parte di competenza, dovranno rispondere dei reati di ricettazione in concorso e lesioni personali. Analoghi controlli, da parte dei Carabinieri, proseguiranno nei prossimi giorni in tutta la provincia di Ragusa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.