Attualità

“Il Commissario Montalbano” sempre più ibleo!

Una lettera d’intenti per azioni concrete e condivise a sostegno della società Palomar S.p.a., che produce la serie TV “Il Commissario Montalbano”, tese a favorire una sempre maggiore promozione del territorio ibleo, da trasmettere a tutti i comuni e soggetti coinvolti, alla presidenza della Regione siciliana, al nuovo assessore al Turismo, Sport e Spettacolo Cleo Li Calzi, al Distretto Turistico degli Iblei. Questa la sintesi dell’incontro di coordinamento e programmazione in vista della produzione 2014-2017 della fortunata serie televisiva, convocato dal Sindaco di Ragusa Federico Piccitto in Sala Giunta, alla presenza dei vertici della Palomar Spa, rappresentati dal fondatore e presidente Carlo Degli Esposti ed il direttore esecutivo Gianfranco Barbagallo, i rappresentanti dei dodici comuni iblei, i deputati regionali on. Nello Dipasquale e on. Vanessa Ferreri, il presidente della Film Commission Ragusa Gianni Molè, gli assessori del comune di Ragusa Stefano Martorana e Salvatore Martorana.
Tra le altre novità più rilevanti emerse nel corso dell’incontro, la decisione di individuare dei referenti per ogni comune del territorio ibleo al fine di istituire un tavolo operativo per gli aspetti pratici e logistici da offrire alla produzione e prendere a modello, negli enti in cui è possibile, il protocollo d’intesa siglato stamani dal Comune di Ragusa e la Palomar, in base al quale una parte della tassa di soggiorno sarà riconosciuta come intervento economico alla società di produzione nel caso che le riprese, anche future, si svolgessero nel territorio comunale. A tal proposito il sindaco Federico Piccitto si è assunto l‘impegno di trasmettere a tutti i comuni l’atto deliberativo.
L’interlocuzione con la Regione siciliana, la programmazione di azioni comuni per promuovere il “distretto Montalbano” sono stati i punti cardine del confronto.
Il fondatore di Palomar Carlo Degli Esposti ha sottolineato l’azione concreta positiva intrapresa dal Comune di Ragusa con la sottoscrizione del protocollo d’intesa ed ha invitato tutti i soggetti coinvolti a creare un meccanismo creativo e sinergico per promuovere il territorio, attraverso la fiction televisiva, che possa garantire ricchezza reciproca. Tutti gli interlocutori hanno sottolineato la necessità di raccordarsi sugli strumenti che gli enti possono mettere a disposizione della produzione, come sedi, luoghi, interventi economici, supporto logistico ed interlocuzione con il governo regionale per l’accesso a finanziamenti regionali ed europei. A riguardo l’on. Ferreri ha rappresentato la penuria di risorse nel capitolo regionale destinato alla cultura, sottolineando che sarà maggiormente percorribile la strada dei finanziamenti europei e che la deputazione iblea sarà comunque impegnata a portare avanti tutte le istanze emerse dal tavolo di confronto. L’on. Dipasquale ha fatto riferimento al disegno di legge “Fondo produzioni audiovisive seriali con carattere ciclico e continuativo”, il cui iter è attualmente rallentato essendo cambiato l’assessore di riferimento. “E’ importante che il disegno di legge vada avanti celermente – ha ribadito l’on. Di pasquale – così come sarà importante stabilire una interlocuzione con la Regione siciliana per la programmazione 2014-2020″. In proposito il deputato ibleo ha lanciato, a margine, la proposta di istituire un tavolo unico politico-istituzionale del territorio ibleo per lo sviluppo e la crescita, che intervenga sulle grandi scommesse che si giocheranno nei prossimi mesi, come le infrastrutture e gli interventi economici. Il coinvolgimento del Distretto Turistico Ibleo nella definizione di azioni e progetti da mettere in campo per creare una “fabbrica diffusa di Montalbano” (la definizione è di Carlo degli Esposti), è stata ripresa dal sindaco di Chiaramonte Vito Fornaro, dal sindaco di Giarratana Bartolo Giaquinta, dall’assessore alla cultura di Scicli Gianpaolo Schillaci e dall’assessore alla Cultura di Comiso Sandra Sanfilippo. Il sindaco di Vittoria Giuseppe Nicosia ha rimarcato la piena disponibilità del territorio nei confronti della Palomar e la volontà di sostenere la produzione con tutte le utilità che gli enti possono mettere a disposizione. Per il sindaco di Santa Croce Camerina Franca Iurato è importante allargare il tavolo a tutte le realtà interessate alla produzione televisiva attraverso un coinvolgimento comune. Il sindaco di Pozzallo Luigi Ammatuna ha fatto riferimento alla possibilità di creare un “itinerario Montalbano” da offrire ai potenziali turisti che arriverebbero con le navi da crociera nel Porto di Pozzallo, candidato a divenire tra un paio d’anni uno dei porti di approdo delle più importanti compagnie crocieristiche. Il presidente della Film Commission Ragusa Gianni Molè ha invece informato i presenti dell’imminente creazione di un sito internet dove potrà essere consultato anche un albo delle maestranze, suggerendo di coinvolgere il neo commissario dell’ex Provincia regionale Dario Cartabellotta, importante riferimento per la partecipazione della Regione siciliana all’Expo 2015. Il sindaco Federico Piccitto ha concluso l’incontro riassumendo i temi affrontati e impegnandosi a trasmettere le comunicazioni concordate ai soggetti coinvolti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.