Appuntamenti Attualità

Il Sindaco di Scicli fa propria la proposta dei giovani di Forza Italia: Si dedichi Strada al giudice Santiapichi

ALTRO SUCCESSO DI FORZA ITALIA GIOVANI, “GRAZIE” SINDACO

Forza Italia Giovani Scicli, non senza interna gioia, intende esprimere la propria soddisfazione per la volontà del Primo Cittadino, espressa nella pagina FB del Comune di Scicli, di promuovere, in vista del secondo anniversario dalla morte, la medesima iniziativa già lanciata da noi lo scorso Marzo: intitolare uno spazio pubblico, in questo caso una strada, al nostro illustre concittadino, il Giudice Severino Santiapichi. Quest’ultimo, tra i suoi diversi incarichi, ha ricoperto il ruolo di Presidente della Corte d’Assise di Roma, presiedendo processi molto importanti, come quello sull’Assassinio del Presidente Moro e sull’Attentato a Papa Giovanni Paolo II. Inoltre, essendo stato un profondo conoscitore del diritto islamico, ha anche svolto il ruolo di Costituente in Somalia, durante la stesura della Costituzione della Nazione africana.

Certamente è il risultato ciò che conta, ma attendere ben sei mesi prima di accogliere una proposta appare poco ordinario. In alternativa, se la decisione del Sindaco non fosse legata alla nostra proposta del 6 Marzo 2018, non potremmo che rallegrarci del fatto che ciò che proponiamo sia talmente apprezzato a Palazzo Penna da essere preso a modello. Auspicando la totale e positiva convergenza delle forze politiche in Consiglio, esprimiamo pieno supporto verso la proposta del Sindaco, essendo la stessa proposta avanzata da noi lo scorso 6 Marzo. Infatti, proprio questa fu la prima iniziativa lanciata da Forza Italia Giovani Scicli. Infine, ricordiamo al Sindaco che, essendo stata già approvata dal Consiglio il 14 Giugno, Scicli attende ancora la Delibera di Giunta per rendere esecutiva la mozione sull’intitolazione dell’area pedonale del Lungomare di Cava d’Aliga al Generale Dalla Chiesa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.