Appuntamenti Cultura

A Modica riapre la cripta di San Domenico

Un progetto di valorizzazione dei beni culturali di Modica poco conosciuti ma non per questo meno importanti è quello che sta realizzando il Centro Studi Placido Carrafa. Dopo aver aperto nel mese di giugno il Portale laterale del Carmine, sarà riaperta al pubblico, in occasione de “Le vie dei tesori” la Cripta di San Domenico sita nell’atrio del Comune di Modica. La cripta, rimasta chiusa per molti anni, fu scoperta nel 1970 da Giovanni Modica Scala e rappresenta uno dei siti storici più particolari della città bassa. All’interno insistono ancora delle interessanti decorazioni, affreschi ed un ossario ben conservati. I volontari del Centro Studi intratterranno, inoltre, i visitatori con la storia del Palazzo di Città sede, a partire dal ‘500, dell’Ordine Domenicano e del Tribunale dell’Inquisizione. La visita del chiostro e della Cripta sarà possibile nei prossimi due fine settimana di settembre in occasione della manifestazione “Le vie dei Tesori” e da ottobre grazie, alla collaborazione tra il Centro Studi e l’Assessorato alla Cultura del Comune di Modica con l’assessore Maria Monisteri e il Sindaco Ignazio Abbate nell’ambito della valorizzazione dei beni culturali della città di Modica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.