Appuntamenti Economia

A SCICLI CARTELLE PAZZE E CONTI CORRENTI PIGNORATI

I cittadini di Scicli in questi giorni, sono destinatari di inviti di pagamento da parte della Soget SpA atte al recupero di crediti vantati dal Comune di Scicli.
“Dalle notizie in nostro possesso, la Soget SpA pare essere in una posizione di irregolarità e quindi di non legittimità nella richiesta di tali adempimenti”. Così gli otto Consiglieri di opposizione, in modo compatto e unitario, hanno inviato una corposa documentazione a tutti gli Enti preposti alla vigilanza, affinché si abbiano provvedimenti e pareri qualificati, su questo presunto ed illegittimo comportamento vessatorio messo in atto dalla SOGET e destinato a numerose famiglie, professionisti e commercianti sciclitani.
“Resta oscuro il principio giuridico secondo il quale Il Comune di Scicli ha prorogato – continuano i Consiglieri -, con una procedura che probabilmente risulterà illegittima, il servizio di riscossione alla Soget SpA, essendo oramai scaduto, da ben oltre cinque anni il contratto originariamente intervenuto tra le parti, come altrettanto inspiegabile, risultano le notifiche di conseguenti avvisi e pignoramenti”.
La Soget SpA è una società tristemente nota a molti Enti comunali Italiani. La stessa società e i suoi amministratori sono stati oggetto di condanne penali (II sezione penale del Tribunale di Taranto del 25 marzo 2014) rispettivamente: cinque anni a…omissis… Presidente del consiglio di amministrazione della Soget Spa; quattro anni a … omissis… e due anni e sette mesi a … omissis… e … omissis… , dirigenti comunali. Sempre alla Soget spa, irrogate sanzioni interdittive dall’esercizio dell’attività e di divieto a contrarre con la pubblica amministrazione (art. 32 ter del c.p.).

“Ci chiediamo – affermano i Consiglieri- come sia possibile alla luce di tutto ciò che il Comune di Scicli continui ad avvalersi del servizio di questa società che, anche durante l’espletamento del servizio reso in seno all’affidamento, utilizzava mezzi e metodi alquanto discutibili.
Gli uffici comunali –settore entrate e finanze- sotto direttive dell’ Assessore Giorgio Vindigni di competenza stanno continuando imperterriti ad attuare un gioco al massacro nei confronti dei contribuenti sciclitani. Ribadiamo la legittimità dell’Ente nel riscuotere quanto dovuto, ma condanniamo fortemente le modalità con cui la riscossione medesima viene effettuata.
Mentre il Governo nazionale cerca di venire incontro alla grave crisi economica intervenendo sulle cartelle relative ad anni passati, con la cd. Pace Fiscale, qui a Scicli si arma la Soget per massacrare i cittadini, che obbligati a pagare, si ritrovano in serie difficoltà economiche nel gestire i bisogni propri e delle famiglie.
“La situazione è davvero inaudita – concludono i Consiglieri – vogliamo chiarimenti dall’amministrazione sciclitana, ed informare il Sindaco, ove non lo fosse, motivo per cui abbiamo già presentato una mozione di indirizzo con cui chiediamo la revoca dell’atto dirigenziale, la rescissione di qualsivoglia rapporto con la Soget SpA e l’emissione di tutti gli atti consequenziali, per una verifica sulla legittimità di quanto già attuato, riscosso e percepito dalla suddetta società di riscossione”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.