Appuntamenti Economia

Excusatio non petita, accusatio manifesta

Prendiamo atto dalle dichiarazioni rilasciate in conferenza stampa dall’Assessore Vindigni, il quale ha dichiarato che dall’originario accertamento fatto dalla Soget su un importo totale di 10 milioni di euro solo 2.830.000 euro sono le somme effettivamente esigibili. Dato alquanto discutibile poiché molti sono i contenziosi aperti e tutt’ora in corso.
Un dubbio sorge spontaneo: l’assessore Vindigni ha più a cuore l’operato della Soget o la legalità con cui gli atti in questione vengono compiuti e portati avanti?
Condividiamo pienamente le dichiarazione del Sindaco, che al primo posto, colloca la legalità e di fianco a lui diciamo chiaramente che gli evasori devono essere perseguiti e sanzionati come per legge.
L’opposizione non attacca l’ Ente che riscuote, ma chiede allUfficio competente e all’Assessore Vindigni che dirige, il perché di questa anomala situazione e cioè di due società che riscuotono, la SOGET con contratto scaduto e la Riscossione agenzia delle entrate, legittimata dal Consiglio comunale.
Nella conferenza stampa l’Assessore Vindigni ha parlato di tutto tranne rispondere a questo semplice interrogativo. Ha parlato di sentenze della commissione provinciale tributaria, di paventati procedimenti penali per diffamazione ( ci si chiede quale sia l’offesa), ma non ha citato alcuna legge che legittimi l’affidamento e nulla ha chiarito in merito alla legittimità dell’operato del suo ufficio.
Fondamentalmente, l’opposizione ha richiesto alle autorità competenti di verificare quanto sta accadendo senza lanciare accuse, visto che nel ruolo dell’opposizione rientra anche l’attività di controllo sull’azione amministrativa.
È forse un atto di lesa Maestà?
Ci saremmo aspettati che l’ Assessore Vindigni con il suo ufficio avviasse una seria verifica dei fatti, invece li ritroviamo ad assumere il ruolo di avvocati difensori della Soget S.p.A.
L’opposizione invece è al fianco dei cittadini e non degli evasori, della gente onesta che vuol pagare il dovuto e non l’arroganza di un Ente in posizione di supremazia.
Al Sindaco e alla rimanente Giunta nessuna responsabilità, d’altronde la questione coinvolge solo l’Assessore Vindigni e gli uffici del settore entrate e finanze, nessuna delibera di Giunta, ma una nota a firma del responsabile e del capo settore al ramo, su direttive del proprio assessore competente. Questo è !
Attendiamo le valutazioni a seguito della segnalazione inviata a tutti gli Organi di Controllo sia regionali che nazionali e sulla base delle risultanze avremo le risposte sperate.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.