Appuntamenti Cronaca

Arrestato a Ragusa il “perseguitatore” dei preti

Il Tribunale di Ragusa ha condannato a un anno di reclusione il pluripregiudicato Alessandro Licciardino, 27 anni, che nel gennaio scorso aveva creato un clima di terrore all’oratorio salesiano di Ragusa, perseguitando e minacciando più volte il parroco e un volontario del servizio civile nazionale, anche alla presenza di bambini che -impauriti- erano stati costretti ad allontanarsi da un luogo che doveva essere di serenità ma che invece si era trasformato in un incubo.
Per attuare la condotta criminale il giovane faceva uso anche di una pistola giocattolo, all’apparenza vera, e non esitava a bestemmiare come un forsennato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.