Appuntamenti Cronaca

Scicli,toni accesi sul mercato ortofrutticolo

Si al rilancio del comparto agricolo sciclitano per tutti e non per pochi!
Sulle motivazioni che ci hanno portato all’astensione sulla proposta del regolamento per l’esercizio del commercio all’ingrosso dei prodotti ortofrutticoli del Mercato di C.da Spinello bisogna fare brevi precisazioni.
Innanzi tutto tutti vogliamo fortemente il rilancio del mercato, tant’è che già la prima volta, il regolamento era stato ritirato per migliorare alcuni articoli.
Ieri in Consiglio Comunale, si è dibattito principalmente su un punto, l’art 29 e dalla consigliera Trovato era stato chiesto che la proposta, proprio su quel punto, necessitasse di un parere legale, viste le perplessità enunciate.
La chiusura e il non dialogo attuato dall’amministrazione hanno portato all’astensione, e l’ostinazione della “non maggioranza” del sindaco Giannone senza avere più i numeri ha fatto bocciare il regolamento!
Ci saremmo aspettati un maggiore coinvolgimento di tutti gli attori in campo che concorrono alla filiera agroalimentare perché il mercato di contrada Spinello non è di esclusiva competenza dei concessionari ma di tutto il comparto agricolo dal produttore al consumatore. ( vedasi l’interessantissimo studio di fattibilità a firma del prof Basile, su committenza dei concessionari nel 2013). Questo non è avvenuto!
Ieri sera al termine del Consiglio dopo la bocciatura, l’amministrazione si è scusata con i commissionari additando l’opposizione e definendola “distruttiva”.
Riprendendo le parole della consigliera Trovato, ci chiediamo: perché questa dichiarazione? Si è discusso serenamente e sono state espresse, singolarmente dai consiglieri di opposizione, Mirabella, Caruso, Buscema, Trovato e Morana, tutte le perplessità del caso. Pensate che il mercato non meriti il meglio?
Perché l’amministrazione ne ha fatto, all’improvviso, una questione di vita o di morte?
Per il bene della collettività, il regolamento rappresenta un punto di svolta e non una mera sanatoria di errori su errori commessi in passato.
RIQUALIFICAZIONE, questo era l’intento di tutti i consiglieri di opposizione.
Alle nostre domande non sono state date risposte serie, ad esempio, se i finanziamenti del MISE (Ministero Sviluppo Economico ) sotto il progetto “terre della contea” siano stati spesi e rendicontati. Se l’articolo 29 del regolamento non crei un pauroso conflitto legislativo che non porti a contenziosi come già accaduto in altre realtà.
La compravendita dei box non è consentita, perché il Comune ha apposto la propria sovranità nel regime delle concessioni.
Deve essere chiaro a tutti, sopratutto a noi consiglieri che votiamo. Bisogna seguire le regole senza lasciare porte aperte a scorciatoie e raggiri.
Noi siamo ed eravamo per un rilancio del Mercato e non un’opposizione disfattista! Il fallimento dell’amministrazione che non ha i numeri per lavorare non è responsabilità dell’opposizione. D’altronde il termine stesso “opposizione” rientra nella logica del rispetto delle posizioni.
Gli sciclitani sono attenti e preparati per questo l’opposizione tutta confida nelle proprie convinzioni per il bene, non di pochi, ma di tutta la città.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.